Nella sua prima Relazione annuale, Fabio Panetta, Governatore della Banca d’Italia, ha delineato una strategia chiara per rilanciare la crescita economica dell’Italia. Panetta ha sottolineato la necessità di ridurre il debito pubblico, che drena risorse vitali dall’innovazione e dallo sviluppo, con un piano credibile che coniughi prudenza fiscale e stimoli alla crescita.

Potenzialità, tecnologie e produttività

La Banca d’Italia riconosce il ruolo fondamentale della tecnologia avanzata, inclusa l’Intelligenza Artificiale, nel migliorare la produttività e la crescita. L’Italia deve intensificare i suoi investimenti in settori all’avanguardia come la robotica e le infrastrutture digitali, per competere a livello globale. Tuttavia, la produttività del lavoro in Italia è stagnante, con salari che riflettono questa stagnazione e redditi orari inferiori a quelli di Francia e Germania.