Real time Artificial Intelligence news

Tag: g42

Microsoft e G42, i Repubblicani US sono preoccupati

Onestamente in Rivista.AI ci aspettavamo questa reazione.
Il vicepresidente e presidente di Microsoft Brad Smith, ha affermato che l’accordo dell’azienda con la società di intelligenza artificiale G42, sostenuta dagli Emirati Arabi Uniti, potrebbe alla fine portare al trasferimento di chip e apparecchiature avanzati, una misura che un anziano membro del Congresso repubblicano ha osservato potrebbe avere problemi di sicurezza nazionale, ha riferito la Reuters.

Microsoft investe in Kenya 1 miliardo di dollari

Microsoft e la società di intelligenza artificiale G42 con sede negli Emirati Arabi Uniti (a cui Rivista.AI ha dedicato un articolo) prevedono di investire almeno 1 miliardo di dollari per costruire un data center in Kenya.

Microsoft ha affermato che si tratta del più grande investimento digitale del settore privato mai realizzato nella storia della nazione. G42 costruirà il data center per eseguire Microsoft Azure nella sua nuova regione cloud dell’Africa orientale.

G42 e Microsoft svilupperanno modelli che non possiamo nemmeno immaginare

Microsoft Investe in G42 e nel calcolatore piu’ potente al mondo.

Microsoft, il gigante dell’industria tecnologica , ha annunciato un investimento di 1,5 miliardi di dollari per acquisire una partecipazione minoritaria in G42, un gruppo di holding tecnologiche con sede negli EAU. L’obiettivo di questa mossa strategica è di introdurre tecnologie di intelligenza artificiale all’avanguardia e infrastrutture digitali nei mercati del Medio Oriente, dell’Asia centrale e dell’Africa.

G42, conosciuta anche come Group 42 Holding Ltd, è una società di sviluppo ed un fondo di intelligenza artificiale (IA) fondata nel 2018. G42 è un leader globale nella creazione di intelligenza artificiale visionaria per un futuro migliore.

Nata ad Abu Dhabi e con una presenza globale, ha finanziato Jais, un LLM trainato sull’arabo, sviluppato in collaborazione con l’universita’ MBZUAI, Jais è stato addestrato sul supercomputer AI Condor Galaxy, su 116 miliardi di token arabi e 279 miliardi di token di dati inglesi, ma G42 è importante soprattutto per la collaborazione con Cerebras infatti le due societa’ hanno annunciato il 13 Marzo la costruzione di Condor Galaxy 3 (CG-3).

La partnership strategica tra Cerebras e G42 ha già fornito 8 exaFLOP di prestazioni di supercalcolo IA tramite Condor Galaxy 1 e Condor Galaxy 2, ciascuno tra i più grandi supercomputer IA del mondo. Situato a Dallas, in Texas, Condor Galaxy 3 porta l’attuale totale della rete Condor Galaxy a 16 exaFLOP.

La rete Condor Galaxy ha addestrato alcuni dei migliori modelli open source del settore, con decine di migliaia di download. Ogni CS-3 è alimentato dal nuovo transistor da 4 trilioni, 900.000 core di IA WSE-3.

Il nostro super calcolatore italiano Leonardo ha un picco di 270PFlops, ne servono 30 per fare la capacita del Condor-Galaxy-3 di Dallas (TOP500), CG3 può allenare un modello grande 100 volte l’attuale GPT4.

Il CG3 ha allenato un LLM per la medicina, l’M42  una rete sanitaria globale abilitata alla tecnologia. Il programma Med42 utilizza la versione da 70 miliardi di parametri di Llama 2. Il lavoro di messa a punto è stato eseguito da Cerebras e M42 in collaborazione con Core42, una società di servizi gestiti e IT che svolge ricerche fondamentali sull’intelligenza artificiale. Sia M42 che Core42 sono di proprietà del cliente Cerebras G42.

Il codice M42 è ora disponibile su HuggingFace, insieme ai dati sulle prestazioni.

Questo segna una pietra miliare significativa nel calcolo dell’IA, fornendo una potenza di elaborazione ed efficienza senza pari.

L’organizzazione si concentra sullo sviluppo dell’IA in vari settori, tra cui governo, sanità, finanza, petrolio e gas, aviazione e ospitalità. G42 svolge processi di ricerca e sviluppo sull’IA, sui big data e sull’apprendimento automatico tramite la sua sussidiaria,lInception Institute of Artificial Intelligence (IIAI).

Tahnoun bin Zayed Al Nahyan, consigliere per la sicurezza nazionale degli Emirati Arabi Uniti, è l’azionista di controllo e presidente della società. Peng Xiao è l’Amministratore Delegato del Gruppo.

G42 ha anche acquisito Bayanat per Mapping and Surveying Services LLC, un fornitore end-to-end di prodotti e servizi di dati geospaziali, per integrare i servizi satellitari di G42.

 Sua Altezza Sheikh Tahnoon bin Zayed Al Nahyan, Presidente di G42, ha dichiarato:

“L’investimento di Microsoft in G42 segna un momento cruciale nel percorso di crescita e innovazione della nostra azienda, a significare un allineamento strategico di visione ed esecuzione tra le due organizzazioni. Questa partnership è una testimonianza ai valori condivisi e alle aspirazioni al progresso, promuovendo una maggiore cooperazione e sinergia a livello globale.”  

Entrambe le aziende si impegnano a sostenere la creazione di un fondo da 1 miliardo di dollari destinato agli sviluppatori. Questo fondo mira a promuovere lo sviluppo di una forza lavoro qualificata e diversificata nel campo dell’intelligenza artificiale.

G42 implementerà le sue applicazioni e servizi di intelligenza artificiale sulla piattaforma cloud di Microsoft, Azure. Inoltre, G42 fornirà soluzioni di intelligenza artificiale a importanti aziende e clienti del settore pubblico.

Questa collaborazione commerciale è sostenuta da garanzie fornite ai governi degli Stati Uniti e degli Emirati Arabi Uniti, impegnandosi a rispettare le leggi statunitensi e internazionali in materia di commercio, sicurezza, intelligenza artificiale responsabile e integrità aziendale.

L’investimento di Microsoft in G42 rappresenta un esempio insolito di accordo che ha ottenuto l’approvazione esplicita delle rispettive autorità governative. Secondo quanto dichiarato dalle società coinvolte, questa “collaborazione commerciale è sostenuta da garanzie fornite ai governi degli Stati Uniti e degli Emirati Arabi Uniti tramite un innovativo accordo vincolante, il primo del suo genere, volto a implementare le migliori pratiche globali per assicurare uno sviluppo sicuro, affidabile e responsabile e la diffusione dell’intelligenza artificiale”.

Se l’accordo verrà concluso con successo, conferirà a Microsoft il ruolo di partner cloud ufficiale di G42. Secondo i termini dell’accordo, la piattaforma dati della società emiratina e altre infrastrutture cruciali verranno trasferite su Microsoft Azure, il quale supporterà lo sviluppo dei prodotti G42. È da notare che G42 ha già instaurato una partnership con OpenAI nel 2023.

La collaborazione con Microsoft sembra essere parte di una strategia continua da parte di G42 per ridurre la sua dipendenza dalle relazioni commerciali con la Cina. Infatti, l’azienda ha recentemente disinvestito dai suoi legami con la Cina, incluso il possesso di azioni nella società madre di TikTok, ByteDance, avvenuto lo scorso febbraio. Il CEO Xiao ha anche annunciato alla fine dell’anno scorso che l’azienda avrebbe gradualmente eliminato l’utilizzo di hardware cinese, dichiarando: “Non possiamo mantenere relazioni con entrambe le parti”.

In cambio, Microsoft otterrà un ampio accesso al mercato della regione. I suoi servizi di intelligenza artificiale e Azure potranno penetrare in una vasta gamma di settori, tra cui servizi finanziari, sanità, energia, governo e istruzione. Inoltre, la partnership prevede il lancio di un fondo da 1 miliardo di dollari “per supportare lo sviluppo delle competenze nell’intelligenza artificiale” negli Emirati Arabi Uniti e nella regione circostante.

Come evidenziato dagli eventi degli ultimi anni, le aziende tecnologiche si trovano sempre più ad affrontare la difficile scelta tra Stati Uniti e Cina, sia in termini di fornitori di tecnologia che di utenti o investitori. Le evoluzioni legate a G42 dimostrano che anche un paese come gli Emirati Arabi Uniti, che ha cercato di mantenere una posizione neutrale, potrebbe alla fine essere costretto a prendere una posizione chiara.


Newsletter AI – non perderti le ultime novità sul mondo dell’Intelligenza Artificiale, i consigli sui tool da provare, i prompt e i corsi di formazione. Iscriviti alla newsletter settimanale e accedi a un mondo di contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta!

CC BY-NC-SA 4.0 DEED | Disclaimer Contenuti | Informativa Privacy | Informativa sui Cookie